AlimentazioneDepurare il fegato

Se sei arrivato qui probabilmente starai cercando dei rimedi per depurare il fegato.

In questo articolo andremo ad esplorare in che modo lavora il fegato e come possiamo depurarlo in modo naturale.

Chi ha il fegato depurato va sano e va lontano

Se il fegato è sano, la nostra digestione funziona bene e l’assimilazione dei nutrienti è assicurata.

Il fegato regola anche l’intestino e favorisce la depurazione delle tossine, oltre ad ottimizzare il metabolismo e contrastare la ritenzione idrica.

Se il fegato sta bene, poi, aiutiamo anche il sistema immunitario.

Quando il fegato risulta affaticato, è necessario seguire un programma di detox, i cui i benefici sono immediati: i gonfiori addominali spariscono e l’intestino funziona meglio, la pelle del viso torna a essere luminosa e colorita, i capelli sono più forti e sani.

Seguire un periodo di disintossicazione del fegato è consigliato soprattutto durante i cambi di stagione e dopo periodi di alimentazione disordinata. Bisognerebbe anche avere l’accortezza di alleggerire il fegato quando siamo sottoposti a stress psico-fisici. Ci si sentirà più energici!

Fegato

Come possiamo depurare il fegato?

Per depurare il fegato dobbiamo agire attraverso un’alimentazione sana ed equilibrata.

In primis è bene eliminare o diminuire il consumo di tutti i cibi che lo affaticano: grassi di origine animale, carne rossa e salumi, ricchi di grassi saturi vanno eliminati o per lo meno evitati per un certo periodo.

Vanno bene, invece, le proteine magre, come carni bianche e pesce azzurro.

In generale, andrebbero limitati tutti i cibi che rallentano la digestione; condimenti grassi come il burro e intingoli vari sono da bandire.

Come condimento usare solo olio extravergine d’oliva a crudo, che stimola la produzione di bile e facilita la digestione.

Zucchero, cereali raffinati, farina bianca, pasta e pane andrebbero eliminati del tutto per qualche giorno, o comunque limitati.

Ok ai cereali integrali e nel piatto non deve mai mancare la verdura, in particolare quella amara a foglia verde, ricca di clorofilla: broccoli, cavoli, cicoria, barbabietole e carciofi sono quelli più indicati.

Come frutti vanno bene mele, frutti rossi e ananas.

Per favorire la disintossicazione del fegato, il consiglio è di bere molta acqua, sempre fuori pasto per non allungare i succhi gastrici e, quindi, non appesantire la digestione.

Non solo alimentazione equilibrata: altri consigli per ripulire il fegato

Un ulteriore consiglio è quello di consumare tisane detox a base di erbe amare come tarassaco, carciofo, bardana e cardo mariano.

Un rimedio classico per disintossicare il fegato consiste nel bere acqua calda-tiepida e limone al mattino, almeno 15 minuti prima di colazione.

Altri rimedi naturali possono essere il succo di Aloe vera oppure la linfa di betulla, entrambi da assumere la mattina a digiuno e la sera prima di coricarsi.

Un altro rimedio ottimo per la depurazione del fegato è rappresentato dalla curcuma.

Essa svolge un’azione protettiva sulle cellule del fegato e anti-infiammatoria per l’intero organismo, può essere aggiunta alle pietanze o usata per preparare il Golden Milk.

Centrifugati verdi con sedano, cetriolo e succo di carota sono ottimi spuntini, utili per depurare il fegato.

Evitare assolutamente le bevande alcoliche, diminuire o evitare del tutto anche il consumo di caffè e the nero, mente vanno bene the verde e the bianco.

Malattie del fegato

Purtroppo ci sono dei casi in cui non basta depurare il fegato in modo naturale, ecco perché l’ultima parte dell’articolo la dedichiamo alle malattie del fegato.

E’ il caso di malattie legate all’accumulo di grasso nelle cellule del fegato (cellule epatiche) come la steatosi epatica o il fegato grasso.

Ci sono anche delle malattie più gravi a cui può andare incontro il nostro fegato, come la cirrosi epatica, una patologia cronica che può essere fatale se non curata e che intacca tutta l’architettura e le funzioni naturali del fegato.

Non basta fare attenzione all’alimentazione sana e ai cibi anti-infiammatori, a volte le malattie del fegato derivano anche da un uso eccessivo di farmaci.

In generale è importante prestare attenzione a carne e pesce crudi o poco cotti poiché possono essere soggetti a contaminazioni che possono portare a virus epatici, come l’epatite C.

[Ultimo aggiornamento 20 Sett. 2022]